top of page

RIFUGIO CHIGGIATO

logo_cai.jpg

1911 m. slm

"Lassù tra le mie nuvole tutto è più semplice....anche essere felici."

IMG_2446.jpg
  • Trip Advisor Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
ABOUT
Schermata 2023-05-10 alle 21.45.51.jpg

SABATO 27: APERTI 

DOMENICA 28: FESTA DI CHIUSURA ALL'ARIA APERTA, CUCINA APERTA SOLO PER PANINI 

DA LUNEDI' 29/05 A VENERDI' 16/06 COMPRESI, IL RIFUGIO RIMARRA' CHIUSO PER LAVORI E PER FERIE. 


APERTI TUTTI I GIORNI DAL 17 GIUGNO

Disponiamo di una piccola sala da pranzo,

soprattutto durante la stagione invernale, è vivamente consigliata la prenotazione, anche per una questione organizzativa, lavorando a turni e gestendo il rifugio in due. 

Nelle giornate lavorative con molto afflusso,

 

non garantiamo di poter accontentare chi

sale senza aver prenotato. 

grazie per la comprensione. 

Sara , Silvio e Bosco vi aspettano

DI SEGUITO VIABILITA' SENTIERI SEMPRE AGGIORNATA :

SENTIERO 260: agibile, sentiero ripido.  

SENTIERO 261: agibile.

SENTIERO 262: ancora a tratti innevato; 

    Il Rifugio Chiggiato è una struttura della sezione CAI di Venezia che sorge nel meraviglioso ambiente delle Marmarole Centrali. 

    Fu costruito nel 1926 grazie alla famiglia Chiggiato e il materiale venne trasportato in quota anche dalle donne di Calalzo con l'aiuto delle gerle.

    Il Rifugio è dedicato a Gianni e Dino Chiggiato , padre e figlio.

    Il primo è stato presidente del CAI di Venezia, deputato e alpino. 

    Il secondo è stato olimpionico di sci, alpinista e alpino.

    Da qui si gode di una visuale a 360° che spazia dalle Marmarole all'Antelao, dalle Dolomiti d'Oltrepiave alle valle del Centro Cadore. 

     

    ROOMS
    CAMERA2.jpg


    LE NOSTRE CAMERATE

    Il rifugio è condivisione, non lusso.

    Offriamo camerate che spesso sono da condividere con altri ospiti.

    Questo è lo spirito di montagna;

    Siamo sicuri che il tuo soggiorno sarà confortevole e divertente. 

    OUR SERVICES

    Escursioni nei dintorni- (Estate-Autunno)

    Croda Bianca 2841 m s l

    Dietro al rifugio spicca come la seconda cima più alta, dopo il Cimon Del Froppa .


     

                      Col Negro 

    Senza dubbio l'escursione più semplice da intraprendere direttamente dal Rifugio.
    Richiede infatti circa 15 minuti ed è assolutamente consigliata per il vasto panorama che offre sulla vicina ed incombente catena delle Marmarole, chiusa verso ovest da Cima Scotter, separata dal possente Antelao dalla forcella Piccola. 

    Giro Delle Forcelle

    Forcella Sacù, Jau De La Tana, Forcella Froppa, Forcella Marmarole

          Marmarole Runde

    Escursione ad anello attorno al gruppo delle Marmarole. Un trekking dai panorami superlativi immersi nelle Dolomiti Patrimonio dell'Umanità. Da Rifugio a Rifugio, 4/6 giorni di natura, divertimento, gusto, tradizione e relax.
             
                 Cresta D'Aieron
    Dal Rifugio raggiungiamo la Forcella Sacu e da qui, per traccia, la Cresta d’Aieron.
    Dislivello 450 m circa 
          Variante Alta Via n°5

    L'Alta Via delle Dolomiti n°5 si snoda lungo un percorso di circa 90 Km, costituito da 7 tappe, che collega Sesto (BZ) a Pieve di Cadore (BL).
    Il percorso di questa Alta Via è dedicato al famosissimo pittore Tiziano Vecellio che a questa zona si ispirò per gli sfondi di alcuni suoi dipinti.

    Si raccomanda di intraprendere le escursioni consultando sempre le previsioni meteo, muniti di cartina Tabacco e con le attrezzature adeguate informandosi sulle tempistiche e le difficoltà del caso. 

    AGGIORNAMENTI WEBCAM OGNI 10'    ------->

    Webcam

    OSSERVATORIO METEREOLOGICO DEL RIFUGIO  ------->

    GALLERIA FOTO

    Fotografie